Pubblicato 
mercoledì, 24 Novembre 2021
Fabiana Bianchi

Albero di Natale a Roma in Piazza San Pietro: alto 28 metri ed arriva dal Trentino

L'albero di Natale di Roma, che sarà acceso in Piazza San Pietro, arriva direttamente dal Trentino, precisamente dal comune di Andalo, per regalare a tutti i romani un Natale ancora più bello.

Si tratta di un abete molto grande alto 28 metri e questo tipo di scelta è stata fatta per trasmettere il valore delle foreste e del territorio da cui è stato portato.

L'accensione dell'albero

Sarà acceso il 10 dicembre 2021 e sicuramente attirerà migliaia di persone in Piazza, un luogo già normalmente frequentato da tantissimi turisti e romani. Si inizierà alle ore 8.30 con la messa nella Basilica di San Pietro celebrata dall'Arcivescovo di Trento Monsignor Lauro Tisi. Poi, alle ore 11.30 arriverà la delegazione di Andalo che farà un'udienza privata con Papa Francesco in Aula Paolo VI.

Alle ore 17.00 ci sarà la cerimonia di accensione con il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ed altre autorità del Trentino.

L'abete in Piazza San Pietro

Come detto, è un abete alto 28 metri, pesa 80 quintali ed ha ben 113 anni. Ai suoi piedi ci sarà un albero più piccolo, alto solamente circa 1 metro, cresciuto sotto la sua protezione e che un giorno prenderà il suo posto.

L'albero ha una chioma davvero folta, ottenuta grazie all'esposizione al sole durata per molto tempo, ed è cresciuto ai piedi delle Dolomiti del Brenta.

Anche gli addobbi che lo adorneranno proverranno dal Trentino poiché si tratta di prodotti artigianali che vogliono rappresentare l'essenza della natura: ci saranno tante palline trasparenti con all'interno trucioli in legno proprio a rappresentare la bellezza e l'essenza della natura. A fianco ad esse, verranno appese palline create con listelli di legno curvato ed all'interno ci saranno stelle o fiocchi.

Fonte foto: Repubblica

Il significato dell'albero di Natale: solidarietà ai pazienti oncologici

Il senso di questo albero è molto profondo perché fa riferimento al progetto di solidarietà che lega il comune di Andalo con l'Associazione Genitori Oncologia Pediatrica Onlus. L'associazione si trova nell'Ospedale Gemelli. La provincia autonoma di Trento collabora con questa associazione con il progetto del Centro di Protonterapia della città, mentre il Comune di Andalo fa fare molte attività ai ragazzi nel suo Centro sportivo.

Alcune palline sono state realizzate a mano da dei volontari e saranno donate ai pazienti oncologici, mentre dentro alcune di esse saranno inseriti foglietti con i pensieri degli studenti dell'Istituto scolastico di Andalo per i piccoli pazienti.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram