Pubblicato 
domenica, 25 Aprile 2021
Marialuisa La Pietra

Scuole a Roma, più ingressi alle 10 e non più del 70%

Dal 26 aprile 2021, sarà il giorno della ripartenza e del ritorno a scuola di numerosi studenti, anche se gran parte era rientrato già dalla zona arancione. Perciò, il prefetto di Roma, Matteo Piantesosi, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, l’azienda dei trasporti ATAC e la Compagnia Trasporti Laziali (COTRAL), ha stabilito che non si potrà superare il 70% di studenti in presenza negli istituti superiori, non ci sarà nessuno turno pomeridiano o di sabato.

La linea, come ha chiarito l’Ufficio Scolastico Regionale con l'ingresso del Lazio in zona gialla, è volta a contenere un numero di studenti gestibile con i trasporti. Saranno, comunque, potenziate la flotta di bus scolastici, specie nella fascia di ingresso alle scuole, e la linea di superficie S di ATAC. Un contributo arriverà anche da COTRAL, che rimodulerà su scala locale i trasporti per rispondere alle esigenze esposte dalle scuole.

2 turni per il ritorno a scuola

Dato il limite del 70% degli studenti in presenza, sono stati stabiliti 2 ingressi, alle 8 e alle 10, ridistribuendo così l’affluenza sui mezzi pubblici e all’interno degli istituti. Nelle scuole in cui lo spazio è inferiore, ovviamente, la percentuale di contenimento sarà inferiore.

Si è deciso, inoltre, che non ci saranno più ingressi alle ore 8.00, bensì al turno delle 10.00.

Seguici su Google News
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram